Domande frequenti – FAQ

  • Quanto sangue viene prelevato con una donazione?
    Indicativamente la quantità di sangue intero che viene prelevata ad ogni donazione è di 450 ml per gli uomini e 405 ml per le donne.
  • La donazione di sangue viene retribuita?
    No, l’atto della donazione è un gesto volontario di generosità e altruismo.
  • La donazione è sicura?
    Assolutamente sì, tutto il materiale usato è sterile e monouso.
  • Esiste il rischio per il donatore di contrarre una qualsiasi malattia?
    No, non esiste nessun rischio di contrarre malattie dato che il materiale è sterile e monouso e che l’idoneità alla donazione viene concessa solo dopo accurata visita medica ed esami ematochimici e sierologici.
  • Posso scegliere quando donare?
    Certo, rispettando i tempi previsti dalla normativa. La donazione è volontaria ed è un atto libero per cui, oltre al rispetto delle tempistiche della donazione e ai requisiti per donare, non esiste nessun vincolo.
  • Ogni quante volte vengono fatti gli esami?
    La legge vigente prevede che le analisi ematologiche e quelle sierologiche vengano effettuate a ogni donazione.
  • Posso fare colazione prima della donazione?
    Assolutamente sì. È consigliata una leggera donazione (es.: biscotti secchi o fette biscottate e tè o caffè. Poco latte).
  • Devo informare il medico se mi sono sottoposto a terapia faracologica o se ho avuto comportamenti a rischio?
    Assolutamente sì. È di estrema importanza che si instauri un rapporto di fiducia reciproca tra medico e donatore così da potersi sentire a proprio agio e liberi nel comunicare informazioni di qualunque tipo, garantendo una maggiore sicurezza sia per il donatore stesso che per il ricevente.
  • La donazione di sangue preclude quella di plasma e piastrine?
    No, ognuno è libero di decidere cosa vuol donare, in accordo con le necessità dell’Ospedale.
  • Fino a che età si può donare?
    Si può diventare nuovi donatori fino a 60 anni: chi è già donatore può donare fino a 65 anni.
  • Quanto devo pesare per poter donare?
    Per diventare donatori bisognerebbe pesare almeno 50Kg, ma la valutazione eseguita dal medico è sempre soggettiva e personale.
  • Se dono, ho diritto a un giorno di permesso lavorativo retribuito?
    Al lavoratore dipendente di qualsiasi qualifica, assicurato presso l’Inps, che cede il proprio sangue gratuitamente viene concessa una giornata di riposo che viene indennizzata purché il prelievo sia:

    • effettuato presso Centri autorizzati dal Ministero della Sanità (Centro di raccolta fisso o mobile, Centro trasfusionale o Centro di produzione di emoderivati);
    • effettuato un prelievo minimo di 250 grammi.
  • Posso fare attività sportiva prima e dopo la donazione?
    Prima della donazione è consigliata un’attività sportiva leggera, mentre il giorno stesso è consigliato il riposo.

Per qualsiasi domanda, dubbio o perplessità il personale medico del Centro Trasfusionale dell’Ospedale San Raffaele è sempre a disposizione.
Non esitate a contattarlo!

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.